Yoga e Pranayama - CARIELLO STEFANO

Yoga e Pranayama

Yoga e Pranayama

Integrazione neuromuscolare e regolazione neurorespiratoria

La nostra pratica fisica giornaliera, acquisterebbe interessanti vantaggi se praticassimo le tecniche fisiche (Asana) dell’Hatha Yoga e le tecniche di controllo dell’energia vitale e purificazione del sistema di canali proprie del Pranayama. Gli esercizi Yoga rientrano tra le strategie salutistiche dell’Ayurveda e costituiscono le cosidette “tecniche di integrazione neuromuscolare”.

Lo Yoga è una pratica olistica che include un certo stile di vita e integra tutti i livelli dell’organismo; uno degli obbiettivi dello Yoga è quello di raggiugere una condizione in cui la mente ed il corpo sono raccolti in uno stato di profonda quiete ed armonia. L’aspetto dello Yoga più conosciuto in Occidente è l’Hatha yoga o yoga fisico, che consiste nella pratica di alcuni esercizi e posture fisiche, note da tempi antichissimi e considerate di speciale valore per la salute.

La pratica dell’Hatha Yoga calma la mente, rende flessibile il corpo  e migliora la coordinazione neuromuscolare.

Il valore dell’Hatha Yoga non sta tanto nelle posizioni in sè, quanto nello spostamento dell’attenzione, che viene indirizzata sulle aree del corpo interessate dall’esercizio.

Quando la consapevolezza si dirige senza sforzo nel giusto modo sul corpo, la normale attività mentale viene trascesa ed il turbinio di pensieri si aquieta. Questa esperienza di trascendenza avvia il processo di guarigione nel corpo. Questo è il valore segreto dello Yoga ed è il motivo per cui tradizionalmente alle posizioni dell’Hatha Yoga è sempre stato attribuito un valore curativo, valore poi confermato dalla ricerca moderna.
Gli esercizi di Pranayama possono, da soli, migliorare la robustezza delle ossa, la salute del cuore e del cervello, promuovendo inoltre la vitalità, la longevità, l’acutezza dei sensi, il vigore intellettuale e la chiarezza e incisività della parola.

Gli esercizi di controllo dell’energia vitale attraverso le tecniche respiratorie Pranayama e Kriya svolgono un’azione purificante di sangue ed energia, che riattiva la circolazione di questi nel sistema di canali e vasi sanguignei, riattivando e purificando gli organi interni ed il sistema dei Chakra.
Una pratica quotidiana di 5-10 minuti di Pranayama al mattino e alla sera, insieme a l’esecuzione di alcune posizioni scelte in base alle possibilità ed all’esigenze psicofisiche della persona , svolgono un’efficace azione preventiva su tutti i livelli, mantenendo la persona su una qualità di vita appagante e cosciente di sè allo stesso tempo.

2520

Clienti felici

100

Creativita

10

Anni di esperienza

Per maggiori informazioni potete contattarci, scrivere, oppure venirci a trovare in segreteria dal lunedì a venerdì dalle 11:00 alle 16:00 previa appuntamento telefonico, saremo lieti di rispondere ad ogni vostra domanda e chiarimento.

Attività professionale svolta ai sensi della Legge4/2013

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
WhatsApp chat