Panchakarma - Purificazione fisiologiche - CARIELLO STEFANO

Panchakarma – Purificazione fisiologiche

Panchakarma – Purificazione fisiologiche

Panchakarma sono cinque procedure principali di purificazione del corpo e una vasta gamma di trattamenti molto raffinati per prevenire ed eliminare l’accumulo d’impurita’ (Dosha) dovute ad errori dietetici e comportamentali nella condotta della vita quotidiana.

I Panchakarma sono divisi in :

Purva karma (Procedure preoperative) : .  Snehana (oliazione – Abhyanga – Shirodara)
Swedana (bagno di vapore e riscaldamento del corpo)
Pachana (uso di piante ad azione digestiva)

Pradhana Karma (Procedure operative): . Virechana (purghe)
Anuvasana Basti (enteroclismi oleosi)
Niruha Basti (enteroclismi a base di decotti)
Nasya (instillazioni nasali)

Pashat Karma (Procedure post-operative): . Samsarayana (regimi dietetici)
Rasayana (elisir ringiovanenti)

A determinare il tipo di trattamento più adatto ad ogni individuo è il medico ayurvedico, che effettua inizialmente un’accurata valutazione del tipo costituzionale e dello stato psicofisico del soggetto. I trattamenti panchakarma sono trattamenti stagionali, che andrebbero effettuati ad ogni cambio di stagione.

Snehana
l’eccesso di impurità
Sushruta
Una ricerca condotta nel 1987 dal dott. Rainer Waldshutz dell’Università di Friburgo, in Germania, ha investigato gli effetti del Panchakarma su differenti parametri biologici, come il colesterolo e le lipoproteine plasmatiche, e sulle funzioni psicologiche: il gruppo di studio consisteva in 130 soggetti con un’età media di 46anni ed un rapporto maschi/femmine del 4:6.La durata media del trattamento era di 7 giorni.I risultati ottenuti si sono rivelati piuttosto notevoli: il colesteroloplasmatico diminuiva in maniera molto significativa da una media di 203mg/dl ad una di 179mg/dl. Una diminuzione dell’11,8% del valore del colesterolo corrisponde ad una diminuzione del 23,6% del rischio di mortalità per malattia coronarica.
Il quadro lipoproteico del sangue ha mostrato altri cambiamenti significativi: le LDL (le cosiddette lipoproteine cattive) che in alte concentrazioni sono associate allo sviluppo di aterosclerosi, sono decresciute da una media di 145,3mg/dl ad una media di 129mg/dl. Le HDL, le cosiddette “lipoproteine buone” che esercitano un’azione protettiva nei confronti della malattia coronarica, si sono mantenute pressochè costanti. Nel complesso il “profilo di rischi” per la malattia coronarica è uscito significativamente migliorato dal trattamento di Panchakarma.Ugualmente interessanti i risultati riscontrati nell’area della psicologia:
. meno inibizione . più estroversione
. meno irritabilità . maggiore sensazione di benessere
. meno tensione . maggiore forza e stabilità
. meno aggressività . maggiore chiarezza mentale
2520

Clienti felici

100

Creativita

10

Anni di esperienza

Per maggiori informazioni potete contattarci, scrivere, oppure venirci a trovare in segreteria dal lunedì a venerdì dalle 11:00 alle 16:00 previa appuntamento telefonico, saremo lieti di rispondere ad ogni vostra domanda e chiarimento.

Attività professionale svolta ai sensi della Legge4/2013

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
WhatsApp chat